22
Lun, Apr

Storytelling e gamification: un nuovo approccio per l'e-learning

Gli articoli
Typography

Il modello comunicativo imperante che invade le nostre giornate, attraverso la televisione e il web, è quello della narrazione e della sfida. Qualunque sia il format e l'argomento (Grande Fratello, cuochi ai fornelli, dibattito politico, blog sulla nostra pagina web preferita) il raccontare una storia, potenziato dal flusso multimediale che attinge ai diversi codici comunicativi, è diventato un modello universale per trasferire messaggi (per esempio pubblicità), ideologie (per esempio politica) e conoscenza (per esempio formazione): la sua forza sta nella chiave emotiva e coinvolgente che porta, con un minimo sforzo di astrazione da parte dell'utente, a una immedesimazione nella situazione narrata ed un trasferimento di concetti e valori molto fluido. Se all'aspetto narrativo si aggiunge la sfida (già insita nelle storie narrate dove emergono spesso buono e cattivo, protagonista e antagonista) la comunicazione diventa ancora più moderna ed efficace facendo leva su ulteriori valori che tendono a premiare il merito e la competenza.

Palummo_Stotytelling e Gamification_img_01.png


L'e-learning del prossimo futuro
Dal privilegiato osservatorio di operatore del settore dell'e-learning con decennale esperienza in progetti finanziati europei, per grandi aziende nazionali e internazionali, pubbliche amministrazioni locali e centrali, abbiamo assistito all'emergere delle nuove tecnologie di settore e al parallelo mutamento del contesto socio economico. Sono cambiate le necessità e le soluzioni dove però alcuni elementi chiave sono diventati imprescindibili per il prossimo futuro: non esiste più una netta divisione tra ambito domestico e lavorativo e le tecnologie mobile rappresentano uno dei canali privilegiati. In tale scenario avranno un ruolo rilevante le tecnologie che supporteranno nell'area formativa, sempre più contaminata da comunicazione e informazione, lo storytelling e la gamification. Sempre puntando sull'obiettivo primario di formare, lo storytelling permette di coinvolgere maggiormente il fruitore in quanto punta sulla cura dei contenuti multimediali, sulla costruzione di una storia efficace, sulla capacità di creare attese; tutto questo va realizzato con grande attenzione ai destinatari che sono diversi per ogni contesto, ma accomunati dalla cultura digitale. Una cultura che porterà a preferire le storie con momenti di sfida che saranno comunque formativi, ma condurranno anche alla costituzione di una classifica collegata all'acquisizione di punti e badge. Gamificare una storia vuol dire potenziare la sua capacità comunicativa e formativa, renderla più gradevole e utilizzabile attraverso periferiche mobili con il medesimo abito mentale che quotidianamente vestiamo per accedere ai nostri social network, blog e pagine web preferite.

La formazione - scolastica, accademica e aziendale, ognuna con la propria velocità, priorità e meccanismi – sta quindi cambiando velocemente per adeguarsi al nuovo contesto socio economico, accelerato dalle necessità dei nativi digitali, protagonisti dell'ambito education e oramai anche di quello lavorativo.

I cambiamenti necessari
Se vogliamo essere protagonisti di questo cambiamento e continuare ad operare con successo nel contesto delle soluzioni per la formazione basate sulle tecnologie, dobbiamo sicuramente capire ma anche essere, noi stessi, aperti al cambiamento. Servono nuove competenze e strumenti per costruire un'offerta innovativa ma soprattutto credibile e vendibile che, da una parte, valorizzi la nostra esperienza ed al contempo capisca e punti al nuovo. Talento Plus è nata all'interno del gruppo Talento, storico operatore italiano dell'e-learning, proprio con questa missione: costruire soluzioni innovative per la formazione e la comunicazione anticipando, almeno sul mercato domestico, i trend internazionali. Sono due le direttrici su cui ci stiamo muovendo, quella editoriale e quella tecnologica. Sul fronte dei contenuti stiamo applicando una minuziosa cura ai dettagli produttivi e mescolando modelli diversi (infografiche, video, motion graphic, …) consapevoli che tutti siamo abituati al livello qualitativo della tv. Sul fronte tecnologico, abbiamo individuato alcuni prodotti estremamente innovativi che coniugano la solidità e maturità della soluzione con un occhio attento ai nuovi trend: con questi siamo in grado di costruire ecosistemi dove si possono bilanciare comunità di apprendimento (social learning), storie formative (learning stories), gamification ma anche piattaforme che gestiscono processi più tradizionali (in presenza e a distanza) governati da calendari e certificazioni.

Palummo_Stotytelling e Gamification_img_02.png


Contrariamente al passato, il modello progettuale è aperto e possono essere combinati ambienti e prodotti diversi soltanto accedendo a strumenti d'integrazione (come i web services) e standard di mercato (per esempio xAPI e LTI). Il nostro lavoro, comunque, continua a basarsi sull'ascolto delle necessità e sulla capacità di costruire soluzioni efficaci: dobbiamo soltanto farlo con idee e risorse nuove.

Abbonati gratuitamente alla rivista

*dato obbligatorio